Cucina lineare o cucina ad angolo

L’arredamento, soprattutto in cucina, deve assicurare libertà di movimento e facilitare l’organizzazione del lavoro.

Prima di pensare alla progettazione dell’ambiente destinato alla nostra cucina è importante capire quale sia la composizione ideale per lo spazio a nostra disposizione.

La cucina va pensata nel suo insieme e per stabilire quale sia la composizione ideale occorre valutare attentamente le dimensioni e lo spazio a nostra disposizione.

L’obiettivo è quello di ottenere la miglior disposizione dei diversi componenti indispensabili (piano cottura, forno, frigo, lavello) , elettrodomestici , e moduli dispensa per contenimento.

La profondità dei moduli base è in genere di 60 cm, superiore a quella dei pensili che devono lasciare lo spazio necessario per poter usare agevolmente il piani di lavoro.

RiFRA-cucina-lineare-angolo_01

Un progetto di una cucina è valido nel momento in cui si ottengono percorsi logici e continui tra una zona e l’altra, grazie ai quali la preparazione di un pasto e le operazioni successive diventano un insieme fluido e consequenziale.

LINEARE O LINEARE DOPPIA

La cucina lineare è un classico senza tempo, richiede però almeno una parete sufficientemente lunga e priva di interruzioni.

Sarà qui infatti che verrà installata la cucina lineare, in grado di catturare lo sguardo di chi entra facendosi protagonista dell’intero ambiente. Starà a voi personalizzarla con dettagli che incontrino i vostri gusti, per renderla meno anonima.

Le cucine lineari sono ideali quando lo spazio a nostra disposizione si sviluppa in lunghezza piuttosto che in larghezza, i mobili vengono quindi allineati su un’unica parete.

Ne risulta una composizione ariosa, dinamica e funzionale anche se abbiamo pochi metri di spazio.

Per le cucine lineari sono particolarmente indicati elementi a giorno, l’assenza di maniglie e una cappa nascosta o da piano sono la scelta perfetta per non spezzare la linearità della cucina.

Ma questa tipologia non è solo adatta a vani stretti e lunghi, con il diffondersi delle soluzioni open space, è spesso preferita anche quando lo spazio non manca e si desidera più agibilità, concentrando tutto su un lato.

Se avete a disposizione altre pareti libere oltre a quella dove sono presenti gli attacchi di acqua e gas, il modello di cucina ideale è quello a due linee, perché consente di inserire forno e frigo sulla parete secondaria, guadagnando spazio per i piani di lavoro previsti nella principale.

RiFRA-cucina-lineare-angolo_02-03

CUCINA AD ANGOLO

A volte la scelta per una soluzione angolare è obbligata, perché la distribuzione planimetrica o la posizione degli impianti lo richiedono.

Altre volte è una vera e propria scelta estetica, stimolante dal punto di vista creativo, per dare un tocco ad effetto all’ambiente.

RiFRA-cucina-lineare-angolo_04-05

In cucina, i moduli per l’angolo permettono di utilizzare tutto lo spazio disponibile e di creare un’area accogliente in cui dedicarsi in modo pratico e funzionale 

Ci sono vari altri mobili che, pur essendo posti in linea su una parete o sull’altra, concorrono a formare l’angolo quando accoppiati con altre basi. Queste basi, formando un angolo retto nella composizione, non permettono l’inserimento del forno sotto il top, ma offrono tutta una serie di attrezzature interne molto utili.

Si va dai semplici ripiani ai comodi cestelli girevoli, per finire ai più sofisticati meccanismi costituiti da vassoi contenitori in acciaio inox che si intersecano all’interno e permettono di usare l’intero spazio a disposizione.

Laura Murru.

RiFRA-cucina-lineare-angolo_06-07

PS: Se vuoi rimanere aggiornato sui video del mondo RiFRA,visita ed iscriviti al nostro canale YouTube: www.youtube.com/rifra

RiFRA-cucina-lineare-angolo_08

Lascia un commento

Lasciando un commento su questo blog, accetti l'informativa sulla privacy