Il lato oscuro delle cucine

Hai sempre voluto una cucina scura? Ecco come farlo!

Che tipo di cucina è sinonimo di eleganza? Senza dubbio, una soluzione con toni scuri. Non è sempre facile avventurarsi nell’ uso dei colori scuri per la cucina, ma, a seconda di come vengono utilizzati, i toni più scuri possono aggiungere un incredibile lusso e raffinatezza alla vostra cucina. Tutto dipende da come lo si fa perché, a differenza dei colori chiari, i colori scuri possono risultare eccessivi in alcuni ambienti se non fatto correttamente.

Con quale colore è da abbinare?

Prima di tutto, è necessario decidere quale colore si desidera utilizzare come il vostro scuro predominante. Scuro non significa necessariamente nero, anche se il nero è sicuramente il più scuro! Ciò che si sceglie dipenderà dall’aspetto finale desiderato. Vediamo insieme alcuni di questi colori.

Nero

Il più scuro di tutti i neutri, il nero è un colore molto interessante per la vostra cucina. E’ la sintesi della raffinatezza e include una forza drammatica! Tra i pregi vi è quello che ha bisogno di poco per apparire mozzafiato. Sarà sufficiente aggiungere qualche colore qua e là, contrastarlo con il bianco o altri colori neutri per farla sembrare completa. Trés chic!


Cucina ONE in pietra lavica

Marrone

Il marrone è il colore della terra e, per questo motivo, associamo questo colore alla natura. Un’ opzione molto più calda rispetto al nero, il marrone può essere utilizzato in un’ampia varietà di stili, da una casa di campagna d’ epoca a un appartamento NYC estremamente elegante. La varietà riguarda anche le finiture, RiFRA offre un’ampia scelta di tonalità del legno, un evergreen intramontabile; e per gli amanti delle finiture materiche, allora l’argilla fa al caso vostro.


Realizzazione a New York, cucina LINE in rovere.

Per scoprire di più sulla finitura argilla: https://blog.rifra.com/search/argille

Per scoprire di più sulle nostre proposte legno: http://www.rifra.com/it/materiali/legni.aspx

Grigio

Un bel grigio scuro crea un’atmosfera calma e serena che manca al nero. Il nero significa creare una scena, mentre il grigio è sofisticato e presente senza doverne parlare. E’ senza tempo, si fonde perfettamente con qualsiasi stile, diventando lo sfondo di cose più importanti. Il grigio può essere naturale e caldo, o freddo e industriale. L’aspetto finale è determinato dai materiali utilizzati, dalla finitura e dall’ arredamento scelto.


Cucina ZERO laccata grigio lucido

Dopo aver deciso quale colore scuro principale intendete utilizzare, dovrete decidere dove usarlo. Colonne? Piani? Soffitto? Dettagli? Forse una parete caratteristica? Se non siete sicuri, assicuratevi di avere un esperto, o qualcuno di fiducia, perché scegliere di realizzare una cucina scura può risultare non così semplice come realizzare una cucina tutta bianca.

Forse l’opzione più semplice è quella di scegliere la parete colonne scura. Dal momento che di solito occupano la maggior parte dello spazio nella vostra cucina, possono diventare un pezzo importante e si può poi lavorare sul resto dell’arredamento intorno a loro.

Cosa tenere in considerazione

Ci sono alcune cose da tenere a mente quando si sceglie una finitura scura per la cucina. Si deve pensare a texture e colori contrastanti o complementari.

Ecco alcune considerazioni

Equilibrio

Scegliere la strada del total look scuro, potrebbe rappresentare un’importante affermazione del se e può essere raggiunta con successo. Se non vuoi seguire questa strada, un suggerimento è di bilanciare i colori scuri con quelli più chiari. Il bianco avrà un bell’aspetto con qualsiasi colore scuro e probabilmente offrirà un aspetto più sofisticato In alternativa potreste scegliere di utilizzare colori complementari al colore scuro, giocando con i dettagli creando un certo interesse visivo.

Luce

Un aspetto molto importante nella scelta dei colori più scuri per ogni spazio è la luce naturale disponibile. Se avete uno spazio molto grande con poca luce naturale, potreste farla funzionare con una buona illuminazione e forse una finitura bianca sul soffitto. Tuttavia, se lo spazio disponibile è piccolo e privo di luce naturale, potrebbe essere meglio evitare di renderlo troppo scuro. Indipendentemente dallo spazio, l’illuminazione deve essere al top per non immergersi nel buio.


Realizzazione a Varese, cucina ONE in cemento nero.

Mescolare e abbinare

Non lasciare solo una cosa in un tono scuro. Assicuratevi che qualcos’altro nella stanza si abbini alla finitura scura scelta per i mobili, pavimento o pareti. Anche se si tratta di un dettaglio minore, il piano di lavoro o il battiscopa, è bene legare il colore e renderli simili dando vita ad quadro completo.


Rifra Store Milano, cucina ONE in cemento nero con quinte divisorie in cemento.

Se avete deciso di utilizzare un colore più scuro per la vostra prossima cucina, non lasciatevi influenzare da chi vi rema contro. Sì, è una scelta un po’ più complicata, ma quando la otterrete, ne varrà la pena.
Ricordati di mantenere dei colori, materiali e finiture a contrasto fino a trovare la combinazione perfetta per te.

Laura Spinelli

PS: Se vuoi ricevere tutte le novità sulle nostre cucine visita il nostro sito web www.rifra.com o seguici sulla nostre pagine social:

https://www.facebook.com/RifraMilano/
https://www.instagram.com/riframilano/

Lascia un commento

Lasciando un commento su questo blog, accetti l'informativa sulla privacy